Sponsorizzazioni

Lumachine di mare in porchetta

Oggi vi voglio far conoscere una ricetta marchigiana, che unisce il mare alla campagna: le Lumachine di mare in porchetta. Sono anche chiamate “cocciole” e la tradizione vuole che si servino come secondo piatto, accompagnate da crostini di pane tostato, si preparano con il finocchIetto selvatico, che solitamente si trova nelle campagne, e si mangiano con l’aiuto dello stuzzicadenti.

Lumachine di mare in porchetta.

Tempi di cottura: 1 ora

Dosi: 2 persone

Ingredienti:

  • 500 g di lumachine di mare
  • 100 g di finocchietto selvatico
  • 1 spicchio di aglio
  • olio EVO q.b.
  • 10 pomodori pelati
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • Lumachine Di Mare 500 g
  • Sale q.b.
  • Peperoncino q.b.

Preparazione:

Iniziare a preparare le Lumachine di mare in porchetta. Iniziare dalla pulizia delle lumachine, io solitamente le metto a cuocere in acqua salata per circa 15 minuti. Poi le passo 2-3 volte in acqua fredda per eliminare qualsiasi residuo, aiutatevi con un scola pasta.

A questo punto passare alla preparazione del sugo. In una padella dai bordi alti versare l’olio, mettere lo spicchio di aglio, aggiungere i pomodori lavati e  tagliati grossolanamente e iniziare a cuocerli a fuoco medio sfumando di tanto in tanto con dell’acqua.

Dopo una mezz’ora circa aggiungere le lumachine, la passata di pomodoro e sfumare con il vino bianco e continuare la cottura. Il sugo dovrà restringersi. Poco prima di spegnere aggiungere il finocchietto tritato, un pizzico di sale e del peperoncino. Vi consiglio di assaggiare il sugo per regolarvi con le dosi. Le vostre Lumachine di mare in porchetta sono pronte per essere gustate con del pane abbrustolito.

Se ti è piaciuta la mia ricetta vienimi a trovare su Facebook! O se preferisci mi trovi anche suInstagram! Potremmo conoscerci e condividere la nostra passione! Ti aspetto

1 commento

Leave a Response